image
+39 035 0075083 info@fastplan.it
Ebilog: iniziative per il 2021 per il settore autotrasporto

Ebilog: iniziative per il 2021 per il settore autotrasporto

Finalmente è stato stabilito il piano di iniziative di Ebilog relativo al 2021, l’Ente Bilaterale Nazionale per la Logistica, il Trasporto Merci e la Spedizione.

Come presentare le domande EBILOG

Da quest’anno tutte le domande dovranno essere inoltrate solo per via telematica. Tutti i bandi sono disponibili sul sito di Ebilog dallo scorso 22 marzo e le domande potranno essere presentate a partire dal 29 marzo.

Tutti i bandi sono rivolti alle imprese ed ai dipendenti iscritti ed in regola con i versamenti ad Ebilog.

In cosa consistono le iniziative di EBILOG 2021

In particolare si segnala che per quanto riguarda il bando sulla formazione è stato introdotto un nuovo meccanismo di ammissione delle domande in base alla formazione di una graduatoria costruita su una serie di requisiti che riguardano l’anzianità di iscrizione ad Ebilog, la classe dimensionale dell’impresa, l’economicità del piano, la percentuale dei lavoratori in formazione, nonché il soggetto attraverso cui viene effettuata la formazione riconoscendo un punteggio più elevato se si attua il piano formativo per il tramite di un ente accreditato da Ebilog.

In continuità con lo scorso anno sono state confermate le seguenti iniziative ad alcune delle quali sono state apportate delle modifiche:

  • Borse di studio per l’anno accademico 2019/2020;
  • Interventi in materia di sospensione della patente per i conducenti professionali;
  • Interventi in materia di solidarietà;
  • Contributi per l’acquisto di libri scolastici;
  • Contributi per servizio mensa per asili, scuola materna e dell’obbligo;
  • Contributi in caso di malattie particolarmente gravi;
  • Contributi per rette di frequenza all’Università;
  • Contributi per l’attivazione di tirocini;
  • Contributi per l’assunzione di giovani conducenti a seguito di percorsi bilaterali;
  • Contributi a sostegno dei lavoratori sospesi dal lavoro causa Covid-19.

Per maggiori informazioni, visitate il sito www.ebilog.it.

Scrivici!

Richiedi la tua dimostrazione gratuita. Lascia il tuo messaggio!

Dichiarazione sulla Privacy Policy ai sensi dell'art.13 GDPR

Consenso Finalità Marketing Diretto

Incentivi Autotrasporto: 5 Milioni di euro per la formazione professionale

Incentivi Autotrasporto: 5 Milioni di euro per la formazione professionale

Lo scorso 7 gennaio del 2021 la Ministra delle Infrastrutture e Trasporti, la Signora Paola di Micheli ha firmato il decreto per destinare 5 Milioni di euro per la formazione professionale come incentivi per il settore dell’autotrasporto.

La Ministra De Michele ha segnalato che sono risorse molto importanti, giacché promuovere una formazione professionale continua e qualificata significa investire sulle persone che sono il principale patrimonio delle aziende. Aggiornare e valorizzare il capitale umano diventa strategico per un settore che ha un ruolo fondamentale nell’economia e nella tenuta del sistema paese.

Come usufruire dei fondi per il settore autotrasporto

I fondi destinati al settore autotrasporto dovranno essere utilizzati per formazione o aggiornamento professionale degli operatori con la finalità di acquisire competenze adeguate alla gestione d’impresa, nuove tecnologie, sviluppo della competitività e sicurezza stradale e sul lavoro.

Bisogna chiarire che da questi incentivi, sono esclusi i corsi di formazione che hanno la finalità di accedere alla professione, così come i rinnovi di titoli richiesti in maniera obbligatoria per esercitare la professione di autotrasportatore.

Come devono essere erogati i corsi oggetti di finanziamento

L’attività formativa deve essere avviata a partire dal 19 aprile 2021 e concludersi entro il 6 agosto 2021 e considerando l’attuale stato di emergenza sanitaria, la formazione a distanza costituisce la modalità di svolgimento preferenziale.

I corsi oggetto di finanziamento devono essere realizzati attraverso piani formativi aziendali, oppure interaziendali, territoriali o strutturati per filiere.

Destinatari incentivi autotrasporto

I soggetti destinatari che possono usufruire di questi incentivi destinati al settore autotrasporto sono tutte le aziende di autotrasporto per conto terzi, i cui titolari, soci, amministratori, nonché dipendenti o addetti siano inquadrati nel contratto collettivo nazionale logistica, trasporto e spedizioni.

Quando presentare le domande per usufruire dei contributi

Le domande per accedere ai contributi devono essere presentate a partire dal 15 febbraio 2021 ed entro il termine perentorio del 19 marzo 2021, seguendo le specifiche modalità che saranno pubblicate, a partire dal 1° febbraio 2021, sul sito della Società R.A.M. S.p.a., e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Quali sono i contributi massimi erogabili per le attività di formazione per il settore autotrasporto

Il contributo massimo erogabile per l’attività formativa è fissato secondo differenti soglie che variano dai 15mila euro per le microimprese (con meno di 10 occupati) ai 200mila per le grandi imprese (con 250 o più occupati), mentre i raggruppamenti di imprese possono ottenere un contributo massimo di 800mila euro. Le spese complessive inerenti all’attività didattica dovranno essere pari o superiori al 50 per cento di tutti i costi ammissibili.

Per maggiori informazioni su come usufruire al meglio di questi contributi, richiedi la consulenza di FastPlan Software per accedere in maniera semplice ai finanziamenti e avere un piano efficace che possa includere sia formazione che sistemi tecnologici adatti a far diventare più profittevole e competitiva la tua attività di trasporto e logistica.

Scrivici!

Ti forniamo una Consulenza Gratuita per usufruire degli incentivi!

Dichiarazione sulla Privacy Policy ai sensi dell'art.13 GDPR

Consenso Finalità Marketing Diretto

Novità Autotrasporto: Conversione DL agosto

Novità Autotrasporto: Conversione DL agosto

Importanti novità che riguardano il settore dell’autotrasporto in tema di lavoro, risorse a disposizione, incentivi, contributi e misure con la conversione del Decreto Agosto nella Legge n. 126 del 13 ottobre 2020.

Conversione DL agosto: Novità in tema di lavoro per il settore autotrasporto

Confermata proroga Cassa Integrazione fino al 31 dicembre 2020

Per quanto riguarda il lavoro, la conversione in legge ha confermato, senza modifiche l’articolo relativo alla Cassa Integrazione. I datori di lavoro che, nell’anno 2020, sospendono o riducono l’attività lavorativa per eventi riconducibili all’emergenza da Covid-19.Le aziende possono presentare domanda di concessione dei trattamenti di Cassa integrazione ordinaria, Assegno ordinario e Cassa integrazione in deroga per una durata massima di 9 settimane, che possono essere incrementate di ulteriori 9 settimane, da fruire solo a condizione che sia stato già interamente autorizzato il primo periodo di 9 settimane.
Ad ogni modo, le complessive 18 settimane devono essere collocate nel periodo ricompreso tra il 13 luglio 2020 e il 31 dicembre 2020.

Confermato l’esonero dei contributi previdenziali per le aziende che non richiedono trattamenti di cassa integrazione.

È stato confermato anche l’esonero dei contributi previdenziali sia per aziende che non richiedono trattamenti di cassa integrazione, sia nel caso di assunzioni a tempo indeterminato in favore dei datori di lavoro, che assumono lavoratori subordinati a tempo indeterminato, fino al 31 dicembre 2020.
Confermata, inoltre, la proroga fino al 31 dicembre 2020 per rinnovare o prorogare i contratti di lavoro subordinato a termine per una sola volta e per un periodo massimo di 12 mesi (nel rispetto della durata massima complessiva di 24 mesi), anche in assenza di causale e per una sola volta.

Confermata proroga del blocco dei licenziamenti e ampliamento del diritto di  Smart Working per i lavoratori.

La proroga del blocco dei licenziamenti collettivi e individuali è stata confermata per giustificato motivo oggettivo fino al 31 dicembre 2020.
È stato ribadito e ampliato il diritto allo Smart working per lavoratori con figli ed è stato previsto, in sede di conversione, per i lavoratori “fragili”, che fino al 15 ottobre 2020 il periodo di assenza dal servizio sia equiparato al ricovero ospedaliero.
È stato previsto che a decorrere dal 16 ottobre e fino al 31 dicembre 2020, i lavoratori fragili debbano svolgere di norma la prestazione lavorativa in modalità agile, anche attraverso l’adibizione a diversa mansione ricompresa nella medesima categoria o area di inquadramento, come definite dai contratti collettivi vigenti, o lo svolgimento di specifiche attività di formazione professionale anche da remoto.

Contributi, agevolazioni, dotazione sanitaria e risorse messe a disposizione per l’autotrasporto

Contributo per l’omologazione dei mezzi di trasporto merci

Sul fronte dell’autotrasporto è stato introdotto in via sperimentale un contributo per i soggetti che entro il 31 dicembre 2021 omologhino mezzi per il trasporto merci inferiori a 3,5 tonnellate a seguito di trasformazione ad alimentazione elettrica. Si tratta di un contributo del 60% del costo sostenuto per la trasformazione che può arrivare a un massimo di 3.500 euro, a cui si aggiunge un contributo del 60% delle spese relative all’imposta di bollo per l’iscrizione al pubblico registro automobilistico, all’imposta di bollo e all’imposta provinciale di trascrizione.

Confermato l’esonero contributivo con un’agevolazione pari al 30%

Confermato l’esonero contributivo previsto dal decreto-legge che prevede un’agevolazione pari al 30% dei complessivi contributi previdenziali dovuti a favore delle imprese operanti nelle regioni del Mezzogiorno, concedibile fino al 31 dicembre 2020.

Aumento della dotazione sanitaria per la sanificazione degli ambienti

Con la conversione in legge del Decreto Agosto,  vengono rafforzate le misure dirette alla sanificazione degli ambienti: la dotazione finanziaria è aumentata di 403 milioni di euro per l’anno 2020 passando così dai 200 milioni previsti dal decreto-legge Rilancio, a un totale di 603 milioni di euro.

Risorse Fondo Autotrasporto di 5 Mln di euro confermate

Sono state confermate le risorse aggiuntive al Fondo autotrasporto per 5 milioni di euro, destinate ad aumentare gli importi delle spese non documentate, ed è stato confermato l’obbligo di riversamento allo Stato delle somme rimaste in disponibilità dei consorzi e delle cooperative di autotrasporto incassate a titolo di riduzione dei pedaggi autostradali e ancora non assegnate alle imprese beneficiarie. In particolare, è stabilito che queste ultime somme siano riassegnate al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e poi destinate a iniziative deliberate dall’Albo Nazionale degli Autotrasportatori per il sostegno del settore e per la sicurezza della circolazione.

Per avere maggiori informazioni, il testo definitivo del Decreto agosto 2020 in formato pdf che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 14 agosto si può scaricare direttamente sui seguenti link:

 

Per maggiori informazioni sulle diverse agevolazioni e novità in corso per il settore dell’autotrasporto, richiedi la tua consulenza gratuita!

FastPlan è il software che ti permette risparmiare e guadagnare con la gestione dei tuoi automezzi, trasporto e logistica, prenota la tua dimostrazione gratuita!

 

Scrivici!

Richiedi la tua dimostrazione gratuita. Lascia il tuo messaggio!

Dichiarazione sulla Privacy Policy ai sensi dell'art.13 GDPR

Consenso Finalità Marketing Diretto

Iscriviti alla NEWSLETTER e ricevi i migliori consigli di Trasporto e Logistica!

*Registrandomi dichiaro di aver letto l'informativa relativa alla Privacy Policy e di prestare il mio consenso per ricevere informazioni promozionali e commerciali (c.d. finalità Marketing Diretto)

 

Grazie di esserti iscritto! Sarà la nostra responsabilità che tu ne rimanga soddisfatto!

Condividi!

Può essere veramente utile per qualcuno!