image
+39 035 0075083 info@fastplan.it
Ebilog: iniziative per il 2021 per il settore autotrasporto

Ebilog: iniziative per il 2021 per il settore autotrasporto

Finalmente è stato stabilito il piano di iniziative di Ebilog relativo al 2021, l’Ente Bilaterale Nazionale per la Logistica, il Trasporto Merci e la Spedizione.

Come presentare le domande EBILOG

Da quest’anno tutte le domande dovranno essere inoltrate solo per via telematica. Tutti i bandi sono disponibili sul sito di Ebilog dallo scorso 22 marzo e le domande potranno essere presentate a partire dal 29 marzo.

Tutti i bandi sono rivolti alle imprese ed ai dipendenti iscritti ed in regola con i versamenti ad Ebilog.

In cosa consistono le iniziative di EBILOG 2021

In particolare si segnala che per quanto riguarda il bando sulla formazione è stato introdotto un nuovo meccanismo di ammissione delle domande in base alla formazione di una graduatoria costruita su una serie di requisiti che riguardano l’anzianità di iscrizione ad Ebilog, la classe dimensionale dell’impresa, l’economicità del piano, la percentuale dei lavoratori in formazione, nonché il soggetto attraverso cui viene effettuata la formazione riconoscendo un punteggio più elevato se si attua il piano formativo per il tramite di un ente accreditato da Ebilog.

In continuità con lo scorso anno sono state confermate le seguenti iniziative ad alcune delle quali sono state apportate delle modifiche:

  • Borse di studio per l’anno accademico 2019/2020;
  • Interventi in materia di sospensione della patente per i conducenti professionali;
  • Interventi in materia di solidarietà;
  • Contributi per l’acquisto di libri scolastici;
  • Contributi per servizio mensa per asili, scuola materna e dell’obbligo;
  • Contributi in caso di malattie particolarmente gravi;
  • Contributi per rette di frequenza all’Università;
  • Contributi per l’attivazione di tirocini;
  • Contributi per l’assunzione di giovani conducenti a seguito di percorsi bilaterali;
  • Contributi a sostegno dei lavoratori sospesi dal lavoro causa Covid-19.

Per maggiori informazioni, visitate il sito www.ebilog.it.

Scrivici!

Richiedi la tua dimostrazione gratuita. Lascia il tuo messaggio!

Dichiarazione sulla Privacy Policy ai sensi dell'art.13 GDPR

Consenso Finalità Marketing Diretto

Decreto Milleproroghe: Scadenze autotrasporto

Decreto Milleproroghe: Scadenze autotrasporto

Nei giorni scorsi è stato pubblicato il Decreto Milleproroghe nella Gazzetta Ufficiale dove sono state introdotte alcune novità che riguardano anche il settore autotrasporto.

Su questo articolo ci concentreremmo in dettaglio per spiegare:

  1. Proroghe domande Cassa Integrazione Covid-19 e Smart working;
  2. Verifiche periodiche revisioni;
  3. Conseguimento della patente guida;
  4. Gestione dei rifiuti di imballaggio;
  5. Gestione dei rediti d’imposta, liquidazioni e comunicazioni cartelle per l’autotrasporto.

Proroghe domande Cassa Integrazione Covid-19 e Smart working

Ci sono delle proroghe anche sui termini di decadenza per l’invio delle domande per la Cassa integrazione Covid-19differiti al 31 marzo 2021 (se scaduti entro il 31 dicembre 2020); la proroga riguarda anche i termini di trasmissione dei dati necessari per il pagamento o per il saldo degli stessi trattamenti.

È stata stabilita anche la proroga dal 31 marzo 2021 al 30 aprile 2021 della possibilità̀ per i datori di lavoro di ricorrere allo smart working semplificato, anche in assenza degli accordi individuali previsti dalla normativa.

Verifiche periodiche di revisioni

In tema di revisioni, sono prorogate fino al 31 dicembre 2021 le verifiche periodiche della strumentazione metrica delle imprese di autoriparazioni e delle imprese di revisione di veicoli in scadenza fino al 31 maggio 2021.

Conseguimento della Patente Guida

Per le prove per il conseguimento patente di guida è stato stabilito che fino al 31 dicembre 2021 possono essere svolte anche da personale degli uffici della Motorizzazione in pensione. La misura è legata alla necessità di ridurre l’arretrato relativo alle prove di abilitazione causato sia dalla carenza di personale in servizio, sia dalle misure di contenimento dovute alla pandemia.

Gestione dei rifiuti di imballaggio

Viene posticipata dal 2020-2024 al 2021-2025 anche l’istituzione del gruppo di lavoro istituito presso il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare per assicurare lo svolgimento delle attività istruttorie per l’adozione dei decreti “End of Waste”. Sullo stesso tema, viene sospesa fino al 31 dicembre 2021 l’applicazione della norma sui criteri informatori dell’attività̀ di gestione dei rifiuti di imballaggio.

Gestione dei rediti d’imposta, liquidazioni e comunicazioni cartelle per l’autotrasporto

Gli atti di accertamento, di contestazione, di irrogazione delle sanzioni, di recupero dei crediti d’imposta, di liquidazione e di rettifica e liquidazione, con termini di decadenza tra l’8 marzo 2020 e il 31 dicembre 2020, sono notificati tra il 1° marzo 2021 e il 28 febbraio 2022.

Gli atti, le comunicazioni e gli inviti relati a nuove cartelle sono notificati o messi a disposizione tra il 1° marzo 2021 e il 28 febbraio 2022.

È stata decisa, inoltre, la proroga di 14 mesi dei termini di decadenza per la notificazione delle cartelle di pagamento.

E sono sospesi anche i termini dei versamenti in scadenza fra l’8 marzo 2020 e il l 28 febbraio 2021, derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione. Mentre, restano validi gli atti e i provvedimenti adottati e gli adempimenti svolti dal 1° gennaio 2021 al 15 gennaio 2021.

Ottimizzazione Automezzi, Trasporto e Logistica

Per qualsiasi domanda o consultazione su come gestire al meglio i tuoi automezzi, trasporto e logistica durante la pandemia covid-19, contattaci direttamente per una consulta e dimostrazione gratuita!

Fastplan Software è il gestionale per gli automezzi, trasporto e logistica che ti aiuta con l’organizzazione delle scadenze e l’ottimizzazione della tua attività!

Scrivici!

Richiedi la tua DIMOSTRAZIONE GRATUITA COVID-19 per sfruttare tutte le sue funzionalità SENZA IMPEGNO!

Dichiarazione sulla Privacy Policy ai sensi dell'art.13 GDPR

Consenso Finalità Marketing Diretto

Incentivi Autotrasporto: 5 Milioni di euro per la formazione professionale

Incentivi Autotrasporto: 5 Milioni di euro per la formazione professionale

Lo scorso 7 gennaio del 2021 la Ministra delle Infrastrutture e Trasporti, la Signora Paola di Micheli ha firmato il decreto per destinare 5 Milioni di euro per la formazione professionale come incentivi per il settore dell’autotrasporto.

La Ministra De Michele ha segnalato che sono risorse molto importanti, giacché promuovere una formazione professionale continua e qualificata significa investire sulle persone che sono il principale patrimonio delle aziende. Aggiornare e valorizzare il capitale umano diventa strategico per un settore che ha un ruolo fondamentale nell’economia e nella tenuta del sistema paese.

Come usufruire dei fondi per il settore autotrasporto

I fondi destinati al settore autotrasporto dovranno essere utilizzati per formazione o aggiornamento professionale degli operatori con la finalità di acquisire competenze adeguate alla gestione d’impresa, nuove tecnologie, sviluppo della competitività e sicurezza stradale e sul lavoro.

Bisogna chiarire che da questi incentivi, sono esclusi i corsi di formazione che hanno la finalità di accedere alla professione, così come i rinnovi di titoli richiesti in maniera obbligatoria per esercitare la professione di autotrasportatore.

Come devono essere erogati i corsi oggetti di finanziamento

L’attività formativa deve essere avviata a partire dal 19 aprile 2021 e concludersi entro il 6 agosto 2021 e considerando l’attuale stato di emergenza sanitaria, la formazione a distanza costituisce la modalità di svolgimento preferenziale.

I corsi oggetto di finanziamento devono essere realizzati attraverso piani formativi aziendali, oppure interaziendali, territoriali o strutturati per filiere.

Destinatari incentivi autotrasporto

I soggetti destinatari che possono usufruire di questi incentivi destinati al settore autotrasporto sono tutte le aziende di autotrasporto per conto terzi, i cui titolari, soci, amministratori, nonché dipendenti o addetti siano inquadrati nel contratto collettivo nazionale logistica, trasporto e spedizioni.

Quando presentare le domande per usufruire dei contributi

Le domande per accedere ai contributi devono essere presentate a partire dal 15 febbraio 2021 ed entro il termine perentorio del 19 marzo 2021, seguendo le specifiche modalità che saranno pubblicate, a partire dal 1° febbraio 2021, sul sito della Società R.A.M. S.p.a., e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Quali sono i contributi massimi erogabili per le attività di formazione per il settore autotrasporto

Il contributo massimo erogabile per l’attività formativa è fissato secondo differenti soglie che variano dai 15mila euro per le microimprese (con meno di 10 occupati) ai 200mila per le grandi imprese (con 250 o più occupati), mentre i raggruppamenti di imprese possono ottenere un contributo massimo di 800mila euro. Le spese complessive inerenti all’attività didattica dovranno essere pari o superiori al 50 per cento di tutti i costi ammissibili.

Per maggiori informazioni su come usufruire al meglio di questi contributi, richiedi la consulenza di FastPlan Software per accedere in maniera semplice ai finanziamenti e avere un piano efficace che possa includere sia formazione che sistemi tecnologici adatti a far diventare più profittevole e competitiva la tua attività di trasporto e logistica.

Scrivici!

Ti forniamo una Consulenza Gratuita per usufruire degli incentivi!

Dichiarazione sulla Privacy Policy ai sensi dell'art.13 GDPR

Consenso Finalità Marketing Diretto

Sanilog e Covid-19: Proroga Scadenza Contributiva

Sanilog e Covid-19: Proroga Scadenza Contributiva

Vista la situazione attuale dello stato di emergenza causato dalla seconda ondata del Covid-19, il Fondo di assistenza sanitaria integrativa a favore dei dipendenti delle aziende che applicano il CCNL logistica, trasporto merci e spedizione (Sanilog)  rinnova la sua vicinanza al settore autotrasporti, pubblicando la circolare n.9 del 9 Ottobre 2020, con la quale concede un’ulteriore proroga alla scadenza contributiva di due mesi per il versamento di competenza del primo semestre 2021.

Come effettuare il versamento contributivo Sanilog?

Il versamento potrà essere effettuato tramite modello F24 entro il 16 gennaio 2021, ed è pari a 60€ per ciascun lavoratore, non in prova a tempo indeterminato compreso l’apprendista in forza alla data del 31 ottobre 2020.

Per garantire l’attivazione della copertura sanitaria ai lavoratori aventi diritto, l’azienda deve accedere alla propria area riservata del sito fondosanilog.it, all’interno del periodo che va dal 2 al 16 novembre 2020. Per verificare la correttezza dell’elenco della forza lavoro presente nella distinta di contribuzione del “I semestre 2021” ed effettuare la registrazione di eventuali nuove assunzioni o cessazioni.

Data prevista scadenza contributiva: 16 gennaio 2021

L’eventuale pagamento effettuato in ritardo da parte dell’azienda oltre il termine previsto per il 16 gennaio 2021, comporterà la sospensione immediata della copertura sanitaria dei dipendenti con decorrenza dal 1° gennaio 2021, ferme restando le prestazioni sanitarie già erogate all’iscritto nel periodo di proroga.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti, potete scaricare direttamente qui la circolare N.9 del 9 ottobre 2020!

FastPlan Software insieme ai trasportatori

FastPlan Software è un gestionale pratico, semplice e intuitivo per avere un monitoraggio continuo degli automezzi, trasporto e logistica.

Per questo motivo su questo blog vogliamo trasmettere tutte le informazioni pertinenti riguardo al settore autotrasporto e logistica.

Vorresti gestire al meglio i tuoi automezzi e risparmiare? Contattaci per una consulenza e dimostrazione gratuita del software senza impegno!

Scrivici!

Richiedi la tua dimostrazione gratuita. Lascia il tuo messaggio!

Dichiarazione sulla Privacy Policy ai sensi dell'art.13 GDPR

Consenso Finalità Marketing Diretto

Autotrasporto: pagamento a rate dei versamenti sospesi per COVID-19

Autotrasporto: pagamento a rate dei versamenti sospesi per COVID-19

Grazie alla Federazione di Autotrasportatori Italiani con l’associazione Provinciale di Bergamo conosciuta come FAI BERGAMO, abbiamo avuto modo di avere le istruzioni per usufruire del pagamento a rate dei versamenti sospesi per il settore autotrasporto.

Pagamento a rate dei contributi sospesi come conseguenza dell’emergenza COVID-19

Con messaggio n. 3274 del 9 Settembre del 2020, l’Inps ha dettato le istruzioni per il versamento (in unica soluzione o in quattro rate) della prima metà dei contributi sospesi in conseguenza dell’emergenza COVID-19, secondo le nuove disposizioni contenute nel cd decreto-legge di agosto (dl 104 del 14 agosto dell’anno in corso) che, ricordiamo, stabiliscono una diversa modulazione dell’adempimento rateale, come di seguito riportata:

  • per un importo pari al 50% delle somme oggetto di sospensione, in un’unica soluzione o mediante rateizzazione, fino ad un massimo di quattro rate mensili di pari importo, con il versamento della prima rata entro il 16 settembre 2020;
  • per il restante importo, pari al rimanente 50% delle somme dovute, può essere versato mediante rateizzazione senza applicazione di sanzioni e interessi, fino ad un massimo di ventiquattro rate mensili di pari importo, con versamento della prima rata entro il 16 gennaio 2021. Con il messaggio in commento, l’Inps ha fornito le istruzioni circa il versamento a rate della prima metà, di cui la prima – come scritto – è in scadenza il 16 settembre mentre le altre quattro vanno corrisposte entro il giorno 16 di ciascun mese successivo; per il pagamento della seconda metà, l’Istituto si è riservato di fornire istruzioni specifiche.

Per Aziende con dipendenti e Committenti tenuti al versamento dei contributi alla Gestione separata

Versamento in 4 rate del 50% delle somme dovute. Il versamento delle prime quattro rate di pari importo va eseguito, utilizzando i codici F24 e le modalità riportate nel messaggio sopra richiamato. Artigiani e commercianti Destinatari (D.L. n. 23/2020, c. 1,2, 3, 4 e 5): titolari di imprese la cui forma giuridica sia ditta individuale e impresa familiare; iscritti alle gestioni in possesso dei requisiti previsti dalla norma, compresi i soci lavoratori di società (si veda Circolare Inps n. 59 del 16.5.2020).

Con diminuzione del fatturato o dei corrispettivi devono essere riferiti all’impresa per la quale sussiste l’obbligo di iscrizione alla gestione.

Versamento in 4 rate del 50% delle somme dovute con modello F24 precompilato.

È necessario utilizzare la code line visualizzabile nel Cassetto previdenziale per Artigiani e Commercianti alla sezione Posizione assicurativa – Dilazioni: “Mod. F24 Covid19”, da cui è possibile scaricare anche il relativo modello “F24” precompilato.

Per accedere a tutte le informazioni, visitate il portale INPS e per accedere direttamente al messaggio originale cliccate direttamente qui su questo link!

Vorresti risparmiare e gestire meglio le finanze della tua ditta di autotrasporti o del dipartimento del trasporto e logistica della tua azienda? Richiedi la tua CONSULENZA GRATUITA compilando il form!

Scrivici!

Richiedi la tua dimostrazione gratuita. Lascia il tuo messaggio!

Dichiarazione sulla Privacy Policy ai sensi dell'art.13 GDPR

Consenso Finalità Marketing Diretto

Iscriviti alla NEWSLETTER e ricevi i migliori consigli di Trasporto e Logistica!

*Registrandomi dichiaro di aver letto l'informativa relativa alla Privacy Policy e di prestare il mio consenso per ricevere informazioni promozionali e commerciali (c.d. finalità Marketing Diretto)

 

Grazie di esserti iscritto! Sarà la nostra responsabilità che tu ne rimanga soddisfatto!

Condividi!

Può essere veramente utile per qualcuno!