image
+39 035 0075083 info@fastplan.it
SUPPLY CHAIN: Come funziona la catena di approvvigionamento

SUPPLY CHAIN: Come funziona la catena di approvvigionamento

Nell’ambito commerciale, Supply Chain conosciuto in lingua italiana come “catena di approvvigionamento”, si riferisce a un sistema di organizzazione, persone, attività, informazioni e risorse che lavorano insieme per portare un prodotto o servizio al cliente finale.

Il Supply Chain consiste in una serie di attività il cui scopo principale è quello di trasformare materie prime e componenti vari in un prodotto finale. Questo complesso processo va dai flussi di produzione che trasformeranno le materie prime alla logistica distributiva che farà arrivare il prodotto finale al cliente.

Quali sono gli anelli della Supply Chain?

Gli anelli della Supply Chain o catena di approvvigionamento sono le singole fasi che la compongono come approvvigionamento, produzione e distribuzione.

L’approvvigionamento si riferisce al come, dove e quando richiedere le materie prime che serviranno per la fase di produzione. La fase di produzione trasformerà queste materie prime o componenti per avere un prodotto finale per la distribuzione. Quest’ultima fase comporta tutte le operazioni che porteranno alla consegna del prodotto al cliente finale.

Value Chain o catena di valore

Il termine catena di valore (Value Chain) nell’ambito Supply Chain si utilizza per capire quanti anelli ha attraversato un prodotto. Mentre più anelli attraversi il prodotto, maggiore sarà il valore finale accumulato.

Supply Chain Management (SCM)

A tutto il coordinamento delle varie fasi che servono per creare la Supply Chain di un ente o azienda, mirate a migliorare l’efficienza e prestazioni dell’intero flusso di approvvigionamento di risorse così come lo stoccaggio dei prodotti finiti, si conosce come Supply Chain Management (SCM).

Vantaggi della Supply Chain 4.0 in confronto alla logistica tradizionale

Una volta che abbiamo capito cos’è la Supply Chain possiamo fare un confronto con la logistica tradizionale e capire i vantaggi che possiamo ottenere se viene applicata correttamente.

Attualmente è comune sentire il termine Supply Chain 4.0, perché per fare una catena di approvvigionamento efficace, serve che le aziende si aiutino delle diverse tecnologie messe a disposizione dalla trasformazione digitale come sarebbe il Big Data, Internet Of Things (IOT), intelligenza artificiale e machine learning.

Nella logistica di nuova generazione serve avere dati precisi e aggiornati per arrivare a precisioni più accurate, capaci di tenere conto di potenziali imprevisti, apprendendo continuamente degli errori e dalle situazioni che si presentano sul campo. Tutto questo per affrontare le sfide e migliorare continuamente in termine di efficienza.

La logistica tradizionale non può competere con questi nuovi sistemi, giacché si basa su dati storici in possesso dell’impresa e dipende di un aggiornamento continuo da parte degli operatori. Il risultato di non aggiornare i sistemi di logistica e distribuzione ai sistemi attuali, può portare alle aziende a pagare un prezzo molto elevato in termini di efficienza e accumulo di merci e stock.

 

Vorresti capire come rendere efficienti i tuoi processi di logistica e distribuzione grazie alla Supply Chain e le nuove tecnologie che esistono sul mercato?

Contattaci per una consulenza gratuita!

 

Scrivici!

Richiedi la tua dimostrazione gratuita. Lascia il tuo messaggio!

Dichiarazione sulla Privacy Policy ai sensi dell'art.13 GDPR

Consenso Finalità Marketing Diretto

La gestione della flotta di mezzi commerciali

La gestione della flotta di mezzi commerciali

Come gestire la flotta di mezzi commerciali?

La gestione della flotta aziendale, conosciuta internazionalmente come “Fleet Management” è una dell’attività fondamentali di chi si occupa del trasporto e logistica. Consiste nel creare una serie di strategie per tenere sotto controllo la flotta di automezzi per ottimizzarle al massimo a livello economico minimizzando i costi.

Lo scopo principale del gestore della flotta aziendale, del “fleet Manager” è quello di ottimizzare al meglio le risorse per fare a modo che il trasporto sia produttivo ed efficiente al 100% con un controllo totale del parametro “Total Cost of Ownership”, termine con la abbreviazione “TCO”.

Cos’è il “Total Cost of Ownership” (TCO) nel mondo del trasporto e logistica?

Il “Total Cost of Ownership” della flotta aziendale è il costo complessivo di ciascuno degli automezzi commerciali, il “Costo Totale del Possesso dei mezzi commerciali”.

Per calcolarlo occorre controllare i seguenti parametri:

  • pedaggio annuo autostradale
  • manutenzioni e riparazioni
  • consumo medio di carburante previsto
  • costo medio del carburante nel periodo previsto
  • rapporto km/anno previsti
  • assicurazione di responsabilità civile automobilistica
  • costo di un set di pneumatici
  • durata di un set di pneumatici
  • costo dell’autista
  • costo dell’urea
  • percentuale di uso dell’urea
  • prezzo netto di acquisto del veicolo commerciale
  • valore del mezzo al termine del periodo di utilizzo considerato
  • tasso di interesse, laddove acquistato con finanziamento
  • esborso medio di tasse previste per l’acquisto e il possesso del mezzo
  • anni di utilizzo previsti per il mezzo in condizioni normali

Attività strategiche del gestore dei mezzi commerciali

Per cui il gestore dei mezzi commerciali aziendali dovrà essere in grado di monitorare ciascuna delle seguenti attività strategiche:

  • Gestire tutte le spese fisse e correnti derivanti del trasporto e logistica come carburante, tasse legate ai mezzi, sinistri vari, assicurazioni, ecc.
  • La manutenzione ordinaria e straordinaria di tutti i mezzi della flotta.
  • Pianificazione dei giri per i ritiri e consegne.
  • La gestione dei contratti di responsabilità civile automobilistica.
  • L’acquisto e dimissione degli automezzi.

Sono tanti i fattori e dati che si devono tenere sotto controllo, perciò è consigliato fornirsi dei giusti strumenti che ti permettano di gestire al meglio l’efficienza degli autotrasporti senza trascurare nessuno di questi aspetti e prevenire problemi generati da dimenticanze e una mancata organizzazione.

Sei un Manager degli automezzi e vorresti un consiglio per gestire al meglio la tua flotta aziendale?

Per gestire al meglio la tua flotta aziendale avrai bisogno della massima cura e organizzazione, perciò consigliamo vivamente di affidarti a un sistema tecnologico che ti permetta facilitare la complicata gestione del parco automezzi.

Perché una mancata gestione delle scadenze può riportare grandi costi a livello di manutenzioni, costi di spesse giornaliere e multe molto salate, non solo a livello di qualità nel servizio di trasporto e logistica. Costi non indifferenti anche per flotte di piccole dimensioni!

Per approfondire questo tema, contattaci direttamente per avere una CONSULENZA GRATUITA!

FastPlan Software è il gestionale per la logistica e il trasporto che ti permetterà di avere tutti i dati a portata di mano e in tempo reale. Facilitando la gestione dei giri di trasporto dati precisi e aggiornati che ti permetteranno di prendere le migliori decisioni. Avrai dei grandi risultati fin da subito! Garantito!

Scrivici!

Richiedi la tua dimostrazione gratuita. Lascia il tuo messaggio!

Dichiarazione sulla Privacy Policy ai sensi dell'art.13 GDPR

Consenso Finalità Marketing Diretto

Iscriviti alla NEWSLETTER e ricevi i migliori consigli di Trasporto e Logistica!

*Registrandomi dichiaro di aver letto l'informativa relativa alla Privacy Policy e di prestare il mio consenso per ricevere informazioni promozionali e commerciali (c.d. finalità Marketing Diretto)

 

Grazie di esserti iscritto! Sarà la nostra responsabilità che tu ne rimanga soddisfatto!

Condividi!

Può essere veramente utile per qualcuno!